FINANZA PER IL SOCIALE | Edizione 2016

Cerimonia di premiazione terza edizione premio ABI - FIABA – FEDUF “Finanza per il Sociale”

Il Premio ABI - FIABA – FEDUF “Finanza per il Sociale” va al servizio video di Alessio Foderi e Marina Lanzone, della Scuola di giornalismo della Lumsa di Roma. L’elaborato “Digitale e finanza: un modo per fare impresa” vince la terza edizione del concorso giornalistico sul tema dell’eduzione finanziaria e al risparmio come strumento di inclusione sociale, promosso da ABI - FIABA – FEDUF con il patrocinio del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti. Il 2 ottobre, presso la sede dell’Associazione bancaria italiana, si è tenuta la premiazione. In apertura della cerimonia, gli intervenuti del Vice Direttore generale dell’Abi, Gianfranco Torriero, del Presidente di Fiaba, Giuseppe Trieste, del Direttore generale di Feduf, Giovanna Boggio Robutti, con un messaggio da parte del presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei giornalisti, Nicola Marini. Il servizio degli allievi della Scuola di giornalismo della Lumsa (Libera Università degli Studi Maria SS. Assunta), premiato da ABI – FIABA – FEDUF, si caratterizza per l’originalità e l’attualità del contenuto, per la sua completezza e la ricchezza dei dati ed esperienze proposte, per la valenza sociale, per l’efficacia dei suggerimenti e strumenti indicati, per il modo in cui è stato realizzato e per la totale attinenza al tema del concorso: “Il ruolo dell’educazione finanziaria e al risparmio come strumento di inclusione sociale. Sfide e prospettive nell’era digitale”.

Gli autori sono riusciti a portare all’attenzione e ad analizzare in modo significativo questioni imprescindibili per chi si prepara a entrare nel mondo del lavoro e per la possibilità di sviluppare una propria impresa oggi, nell’era di Internet. Le nuove tecnologie digitali influenzano il modo di fare business. Come ci ricordano gli autori, la combinazione tra una adeguata alfabetizzazione finanziaria e le conoscenze digitali dei millennials (i giovani di età compresa tra i 18 e i 34 anni), e non solo, possono creare cittadini economici responsabili. Lo strumento utilizzato per divulgare il servizio si presenta, infine, facilmente accessibile per un ampio pubblico.

Una menzione speciale è stata assegnata all’articolo “I migranti scoprono l’ABC della finanza”, di Paola Corona, della Scuola di giornalismo dell'Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli, per aver saputo cogliere e rappresentare efficacemente la stretta connessione esistente tra educazione finanziaria e inclusione sociale.


 

Al via la terza edizione del Premio ABI - FEDUF - FIABA per giornalisti praticanti e allievi delle scuole di giornalismo "Finanza per il Sociale". L’iniziativa ha l’obiettivo di premiare il migliore articolo o servizio audio/video che abbia affrontato il ruolo dell'educazione finanziaria e al risparmio come strumento di inclusione sociale.

Al via la terza edizione del premio “Finanza per il sociale”, dedicato ai giornalisti praticanti e allievi delle scuole di giornalismo, per sostenere il loro impegno nel raccontare l’importanza della cultura finanziaria per il Paese. L’iniziativa, indetta per il terzo anno da ABI (Associazione Bancaria Italiana), Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio (FEDUF) e FIABA (Fondo Italiano Abbattimento Barriere Architettoniche) e promossa nell’ambito della XIV edizione del FIABADAY – Giornata Nazionale per l’Abbattimento delle Barriere Architettoniche, rientra nell’ambito dell’impegno pluriennale del mondo bancario sui temi dell’inclusione finanziaria e sociale.

Il premio, che torna quest’anno rinnovato e rafforzato nella proposta, punta a coinvolgere e a valorizzare l’impegno dei giovani avviati in percorsi di studio giornalistico e interessati a cogliere le sfide del giornalismo economico, in un momento storico in cui l’adeguata informazione e formazione finanziaria costituisce ormai un autentico servizio per lo sviluppo di competenze imprescindibili per il Paese. L’iniziativa ha l’obiettivo di premiare il migliore articolo o servizio audio/video che abbia affrontato “Il ruolo dell'educazione finanziaria e al risparmio come strumento di inclusione sociale. Sfide e prospettive nell’era digitale" quale tema del concorso.

L’elaborato dovrà evidenziare come un adeguato livello di conoscenza finanziaria dei cittadini rappresenti una priorità sia per favorire la crescita economica, sia per rispondere ad alcune delle principali esigenze sociali del nostro Paese. Migliorare la comprensibilità dei concetti di base dell’economia è infatti un passo cruciale per innalzare il livello di consapevolezza e responsabilità civica di ciascuno, fondamentale per avvicinare i cittadini al mondo economico, alle istituzioni, agli intermediari, al mondo dell’informazione. Rispetto alle precedenti edizioni, il titolo del concorso intende inoltre, in questa occasione, contestualizzare la riflessione alla luce della trasformazione digitale in atto.

La partecipazione è gratuita. Possono concorrere i praticanti e gli allievi delle scuole di giornalismo o master riconosciuti dall’Ordine dei Giornalisti, autori di articoli in lingua italiana o di servizi radiotelevisivi sul tema in concorso. Possono concorrere anche elaborati firmati da più autori. Ogni concorrente, o gruppo di concorrenti, potrà partecipare con un solo articolo/servizio, prodotto, pubblicato, trasmesso o diffuso nel periodo compreso tra il 1° settembre 2016 e il 31 maggio 2017.

L’elaborato, insieme alla domanda di partecipazione, dovrà essere spedito per posta all’indirizzo FIABA – Premio “Finanza per il Sociale” Piazzale degli Archivi, 41 00144 Roma o per email indicando come oggetto la dicitura “Premio Finanza per il Sociale II Edizione” a ufficiostampa@fiaba.org entro il 3 luglio 2017. In caso di spedizione a mezzo posta farà fede la data del timbro postale. Gli elaborati dovranno comunque pervenire entro e non oltre il 10 luglio 2017. Nel caso di trasmissione in via telematica farà fede la data di trasmissione, fatto salvo l’obbligo del partecipante di richiedere la conferma dell’avvenuta ricezione.

Per maggiori informazioni riguardanti le modalità di partecipazione è possibile consultare e/o scaricare il bando di concorso con relativo regolamento dal sito internet www.abi.it e www.fiaba.org o richiederle ai seguenti contatti: la Segreteria Organizzativa del Premio al numero 06 43400800, e-mail ufficiostampa@fiaba.org; l’ufficio Rapporti con la stampa dell’ABI e-mail salastampa@abi.it; l’Ufficio Stampa FEDUF e-mail stampa@feduf.it

Bando premio giornalistico | Comunicato Stampa