PREMIO GIORNALISTICO A. M. PALMIERI | Edizione 2014

FIABA, in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti d’Abruzzo,  ha indetto la terza edizione del Premio giornalistico intitolato alla memoria di Angelo Maria Palmieri,  giornalista e collaboratore dell’associazione scomparso l’8 gennaio 2011 a soli 30 anni.

Il Premio è ispirato ai valori che hanno contrassegnato la vita di Angelo Maria: l’informazione e l’impegno sociale ed intende valorizzare i migliori articoli o servizi radio-televisivi che abbiano affrontato tematiche importanti per la diffusione dei valori di pari opportunità, di solidarietà, di integrazione sociale, di convivenza civile,  di difesa dei diritti fondamentali dell’uomo e per  il superamento delle barriere culturali e sociali.

La partecipazione al Premio è gratuita. Possono concorrere i giornalisti professionisti e pubblicisti, gli studenti  delle Scuole e dei Master in Giornalismo, con articoli in lingua italiana pubblicati su quotidiani, periodici, sul web e con servizi  trasmessi per la tv o per la radio nel periodo compreso dal 1.01.2013 al 31.12.2013.

Il concorso è suddiviso in due categorie: Senior, riservata ai giornalisti professionisti e pubblicisti; Junior,  riservata agli studenti delle Scuole di giornalismo con età massima 30 anni (al 31.12.2013). La Giuria selezionerà e premierà i primi due classificati della categoria Senior, con una menzione speciale per il terzo classificato, mentre al vincitore della categoria Junior verrà assegnata la Borsa di studio “Premio Giornalistico Angelo Maria Palmieri”, a supporto del suo percorso formativo. La scadenza del bando è fissata al 31 Gennaio 2014.

La cerimonia di premiazione è prevista per venerdì 11 Aprile 2014 ad Avezzano (Aq), nel corso della quale saranno assegnati i riconoscimenti ai vincitori delle due sezioni in concorso.

Per maggiori informazioni riguardanti le modalità di partecipazione è possibile consultare e/o scaricare il bando di concorso con relativo regolamento dal sito internet www.fiaba.org o richiederli alla Segreteria Organizzativa del Premio al numero 06 43400800, Fax 06 43400899, e-mail ufficiostampa@fiaba.org.

Comunicato stampa III edizione

Bando Premio Angelo Maria Palmieri

 

Cerimonia premiazione

Si è tenuta il 11 Aprile 2014 presso la Sala consiliare del Comune di Avezzano la cerimonia di premiazione del Premio Giornalistico “Angelo Maria Palmieri”. Sono intervenuti il Sindaco di Avezzano Giovanni Di Pangrazio, il Presidente FIABA Giuseppe Trieste, Antonio Di Bacco, Vice Presidente dell’Ordine dei Giornalisti d’Abruzzo, Giuseppe Sanzotta, editorialista de Il Tempo, Marco Conti, giornalista e già Senatore della Repubblica.

Una giuria di esperti ha scelto i finalisti per la categoria Senior e i vincitori della categoria Junior.
Nel 2011 FIABA ha istituito il concorso riservato a giornalisti professionisti, pubblicisti, praticanti e studenti delle Scuole di Giornalismo, che con il proprio lavoro si sono particolarmente distinti nel portare in evidenza temi particolarmente importanti nel sociale, contribuendo alla diffusione dei valori di pari opportunità, di solidarietà, di integrazione sociale, di convivenza civile e di difesa dei diritti fondamentali dell’uomo.

L’intitolazione del Premio ad Angelo Maria Palmieri è un riconoscimento ai valori che hanno contrassegnato la vita del giovane giornalista scomparso a soli trent’anni, alla sua determinazione nel contribuire al cambiamento della nostra società, favorendo la diffusione di valori morali, etici e civili.

I vincitori della Categoria Senior sono:

1^ classificato:Antonella Patete – “Nel nome della madre” Articolo SuperAbile Magazine;

2^ classificato: Valeria Ferrante – “Dilagano i rifiuti tossici nelle fabbriche dei lavoratori in nero” – inchiesta LaRepubblica.it;

3^ classificato: Andrea Postiglione – “La storia di Giorgio” – servizio per Il FattoQuotidiano.it

Per la Categoria Junior la “Borsa di studio Angelo Maria Palmieri” è stata assegnata ad Antonello Paciolla e Luca Serafini per il servizio “Il miracolo di via della Viola” trasmesso su Sgrt web magazine della Scuola di giornalismo di Perugia.